Chioggia: il POS in chiesa

Oggi vi vogliamo raccontare una vicenda alquanto strana, per non dire insolita.

E’ successo a Chioggia, in provincia di Venezia, ed ha un po’ dell’incredibile.

Stiamo parlando del fatto che, una chiesa di questa città veneziana, ha deciso di inserire il POS al suo interno per consentire ai fedeli di fare la loro offerta libera anche con il bancomat.

Dell’incredibile se si pensa che ormai da centinaia di anni è usanza passare con un umile cestino tra i diversi banchi per raccogliere le offerte dei diversi fedeli che hanno il piacere di farlo.

Il motivo è più che chiaro, e forse anche del tutto comprensibile.

Sempre di più, negli ultimi anni, i casi in cui le diverse offerte sparivano in maniera sospetta, o comunque una loro buona parte.

Il parroco non ha mai voluto indagare troppo a fondo su questa vicenda perché viveva nella speranza che il ladro, od i ladri in caso di un numero maggiore di persone, si facesse un esami di coscienza ed andasse a confessarsi dicendo il suo peccato.

Purtroppo questo non è avvenuto e quindi il prete della parrocchia si è visto obbligato a trovare un’altra soluzione.

Ovviamene l’offerta libera in contanti è ancora acconsentita, ma per chi lo desiderasse ecco che il POS è li a completa disposizione.

Il bello è che, sembra proprio, che questa nuova modalità di pagamento per l’offerta libera sia stata anche ben accetta e che qualcuno già se ne sia servito più di qualche volta.

Ecco quindi che il progresso tocca anche le nostre chiese venete. Chissà se le altre parrocchie prenderanno esempio o meno.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *