‘Muoversi’: il progetto per attività economiche green

Biblioteche comunali, negozi storici, ristoranti tipici ed esercizi commerciali. La squadra di ‘Muoversi’ si allarga e aggiunge tra le sue fila le attività economiche green. Da domenica 15 dicembre, con la nuova edizione del concorso ‘Muoversi’, si potranno infatti ottenere ulteriori bonus recandosi, sempre a piedi, in bicicletta, in monopattino o in autobus, nelle biblioteche comunali e nelle attività commerciali aderenti all’iniziativa.

 

Giunti a destinazione basterà inquadrare, con la fotocamera dello smartphone, il QR Code esposto nel negozio o nel ristorante coinvolto, per ricevere dei punti che, alla fine del periodo, si trasformeranno in ‘bonus mobilità’. Per chi raggiungerà invece le biblioteche saranno immediatamente riconosciuti ulteriori 30 punti.

 

Tramite le proprie associazioni di categoria, i bar, le strutture ricettive, i negozi, le attività artigiane o commerciali con anima ecologica, potranno ottenere un particolare QR Code da esporre nel punto vendita e premiare così i partecipanti a ‘Muoversi’.

 

Le novità del concorso, promosso dal Comune in collaborazione con Agsm -Agsm Lighting società realizzatrice dell’App e del QR Code, sono state presentate questa mattina dagli assessori all’Ambiente Ilaria Segala, alla Viabilità Luca Zanotto e al Commercio Nicolò Zavarise. Presenti per Agsm Lighting Gabriele Colombo, Tonino Pettenello di Clear Channel e Andrea Prando della Casartigiani di Verona.

 

“Con il coinvolgimento di biblioteche ed attività commerciali – spiega Zanotto – si punta ad accrescere l’impegno dei cittadini verso nuove forme di mobilità, più ecologiche e rispettose dell’ambiente. Non è più possibile pensare solo alla realizzazione di nuove infrastrutture viarie in favore dei mezzi a motore. E’ importante investire in soluzioni alternative di mobilità, che possano diventare opzioni concrete per i quotidiani spostamenti dei cittadini”.

 

“Le attività commerciali per essere green – dichiara Segala – dovranno adottare alcune buone pratiche come: eliminare le confezioni monodose, le shopper di plastica o la carta non ecologica; chiudere le porte durante l’orario di apertura per non disperdere il caldo del riscaldamento o il freddo dell’aria condizionata; utilizzare sistemi di illuminazione di classe A. Si tratta di piccoli accorgimenti quotidiani, che possono fare molto per migliorare la qualità del nostro ambiente. Nel mese di novembre, nonostante il lungo periodo di pioggia, la partecipazione al progetto è stata numerosa, segno che la mentalità sta cambiando nei confronti della mobilità sostenibile. Al concorso hanno finora partecipato quasi 5000 cittadini”.

 

“Il coinvolgimento delle attività commerciali rappresenta un ulteriore step positivo per il progetto Muoversi, che – sottolinea Zavarise – oltre ad aumentare l’attenzione per ambiente e mobilità, permetterà ora di migliorare anche lo sviluppo economico di negozi e ristoranti green aderenti, con una particolare attenzione alle piccole botteghe ed esercizi commerciali presenti nelle vie meno frequentate della città”.

 

In apertura di conferenza gli assessori hanno inoltre premiato i cinque vincitori estratti tra i bonus accumulati nel periodo tra il 6 ottobre e il 1 dicembre.
I premi sono stato stati assegnati ad Andrea Gasparra, Dora Caressa e Giovanna Rosoni (abbonamenti ATV); Robi Signo e Leda Pargagnani (abbonamenti di bike sharing).

 

Il premio “Muoversi” ha l’obiettivo di incentivare e valorizzare i comportamenti virtuosi in favore della mobilità sostenibile. Per partecipare basta scaricare l’app “Muoversi” sullo smartphone, che monitora gli spostamenti. A seconda che siano a piedi, in bicicletta, in monopattino o in autobus si accumula un punteggio in base al numero, alla lunghezza e alla tipologia. Maggiore il punteggio raggiunto, maggiori i bonus raccolti e le probabilità di essere premiati. Muoversi prevede anche per il prossimo anno l’estrazione di ulteriori premi. In palio biciclette elettriche, abbonamenti al trasporto pubblico e al bike sharing.

Fonte: Comune di Verona

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *