Nuova fase: come funzionerà il trasporto?

Il Comune, per prepararsi alla ripartenza delle attività economiche, ha chiesto ad Atv il potenziamento delle linee di trasporto pubblico urbano. Pertanto, da oggi lunedì, pur rimanendo attivo lo schema delle linee festive, sarà aumentata la frequenza degli autobus. Nello specifico, sarà intensificata la frequenza delle linee urbane 90, 91, 92, 93, 94, 95, 96-97, 98, 99 e 61.

Oltre a questo, è allo studio una ridefinizione dei percorsi che permetta di garantire un servizio di trasporto pubblico efficiente anche in virtù delle nuove restrizioni che impongono una diminuzione della capacità di carico per ciascun mezzo. Ad oggi, le norme stabiliscono che gli utenti dell’autobus debbano mantenere la distanza di 1 metro l’uno dall’altro e che, pertanto, possano salire al massimo 9 passeggeri su un mezzo di 12 metri. Spetta agli utenti il rispetto della distanza sui bus, mentre Atv metterà in campo apposite squadre per verificare l’affluenza e per consentire interventi di innesto rapido di nuovi mezzi da mettere a disposizione dell’utenza.

“Abbiamo chiesto ad Atv – ha detto l’assessore a Viabilità e Traffico Luca Zanotto – di intensificare la frequenza dei mezzi per garantire una maggiore capacità di trasporto, in vista delle ripresa. Da lunedì, le linee urbane saranno potenziate, ma ci stiamo già confrontando con Ente di governo ed azienda per ridefinire linee e fermate, con l’obiettivo di garantire nel Piano di mobilità d’emergenza più autobus in un tempo più breve. Non è detto, quindi, che rimarrà lo stesso numero di fermate, ma si punterà a far concentrare i mezzi mantenendo le linee che collegano i centri di riferimento della città, come gli ospedali, la stazione o piazza Bra, diminuendo invece i percorsi a raggiera che non garantiscono l’efficacia del servizio visti i tempi di percorrenza più lunghi”.

“La sicurezza dei mezzi pubblici – ha detto il presidente di Atv Massimo Bettarello – è assoluta perché sanifichiamo e igienizziamo ogni giorno i nostri autobus con strumenti e prodotti di uso ospedaliero che assicurano la totale disinfezione. A questo aggiungiamo trattamenti con macchinari che producono vapore secco a 180°. Vorrei sottolineare che nessun nostro collaboratore è risultato positivo e che pertanto i nostri clienti possono utilizzare gli autobus in assoluta tranquillità. Per quanto riguarda gli abbonamenti, invito a rinnovarli on line e garantisco che, per i mesi non utilizzati, saranno rimborsati. Chiedo agli utenti un po’ di pazienza perché la Regione sta definendo criteri omogenei di rimborso”.

 

Fonte: Comune di Verona

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *