due arresti e un espulsione

Padova: tentata esplosione

Padova torna a far parlare di se, ma questa volta non per i suoi vanti studenteschi od artistici, ma per un fatto un po’ strano, se cosi si può dire.

Un padovano, infatti, proprio nei giorni scorsi è stato arrestato per aver tentato di far esplodere un’intera palazzina.

L’uomo ha acceso il gas nel suo appartamento in affitto, in una palazzina in zona Brusegana, predisponendo una serie di accorgimenti affinché l’abitazione esplodesse in tutta la sua struttura.

L’odore è stato immediato e molto forte, talmente forte che alcuni vicini insospettiti dal tutto hanno chiamato immediatamente i Vigili del Fuoco i quali hanno subito risposto alla chiamata e sono arrivati sul luogo in pochi minuti.

Già dopo la prima perlustrazione i vigili del fuoco avevano compreso cosa stesse per accadere e si sono subito mobilitati per scongiurare il peggio.

Una volta messa in sicurezza la palazzina ed arrestato l’uomo sono partite le indagini per capire il motivo di tale gesto.

Da alcune voci di alcuni testimoni sembra che alla base di tutto vi sia qualche screzio con i vicini ed i proprietari della palazzina.

La cosa più grave è che al momento della tentata esplosione vi erano ben due famiglie all’interno e quindi avrebbe provocato la morte o il grave ferimento di qualche persona.

Questo dettaglio ha fatto partire immediatamente il fermo dell’uomo.

Le indagini continuano ancora per comprendere in maniera totale il motivo del gesto compiuto e per capire quale debba essere la pena da scontare da parte del padovano.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *