Punti nascita Veneto: nuovi progetti

Molti sono i punti nascita veneti che purtroppo hanno dovuto chiudere i battenti.

I motivi sono stati molti, ma il maggiore è sicuramente un numero di nascita troppo basso per permettere di tenere aperto un reparto intero.

Ecco quindi che in alcuni casi si è deciso di procedere con la chiusura.

Alcuni ospedali però non accettano tutto questo ed hanno deciso di tentare nuove strade affinché il punto nascita resti aperto.

E’ il caso di Portogruaro che ha lanciato una nuova iniziativa mai vista prima.

Lo slogan è: “Vieni a partorire nel Venero orientale e ti regaleremo il mare“.

Un’idea che ha come obiettivo attirare più neomamme nel loro ospedale e diventare cosi una delle prima scelte come luogo di parto.

La prima beneficiaria è Eleonora Bonato che ha partorito una meravigliosa bambina il giorno 2 giugno ed è tornata a casa proprio nella giornata di ieri.

Prima delle dimissioni si è vista recapitare il regalo contenente una guida per l’esposizione al sole in totale sicurezza ed un pass per entrare in una delle spiagge a scelta in maniera totalmente gratuita.

La signora si è detto molto sorpresa e contenta ed ha già detto che ha scelto la spiaggia di Caorle come sua prossima meta estiva.

Un’iniziativa interessante ed anche carina che speriamo smuova qualcosa per quei punti nascita che sono a rischio di chiusura.

Il punto nascita è un reparto molto importante e toglierlo da un ospedale significherebbe togliere il cuore pulsante e la gioia di una nuova vita nel mondo.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *