arrestato un minore

Treviso: botte ai bimbi in un centro islamico

Negli ultimi anni si sono sentite parecchie notizie con protagoniste numerose percosse date a bimbi innocenti.

Maestre di asili nido, maestre di scuole d’infanzia e professori che arrivato all’estremo si sono rivolti verso i loro alunni con schiaffi, tirate di capelli, calci e molto altro.

Purtroppo sono casi isolati, ma che succedono.

Proprio da questi è nata anche una grande polemica sulla necessità di avere una maggiore sorveglianza nelle diverse scuole, soprattutto dove i bambini sono molto piccoli e quindi incapaci di parlare.

Ecco, quindi, che alcune scuole hanno anche provveduto a mettere telecamere di sorveglianza, ma la legge non lo prevede ancora come obbligo.

A Treviso, purtroppo, si torna a parlare di percosse a bambini piccoli.

In un centro islamico di Pieve di Soligo è stato scoperto un imam, ovvero un maestro, a dare botte sulla schiena e sulle gambe ai bambini che non recitavano in maniera corretta i versetti del corano.

L’imam ha origini bengalese ed ha solo 36 anni, ma si ritrova una denuncia piuttosto pesante sulle spalle.

Ovviamente è stato immediatamente allontanato dal centro ed ora ha l’obbligo di avere dimora diversa dalla provincia di Treviso.

A segnalare l’accaduto non sono stati i bambini ma le maestre delle scuole elementari che avevano qualche sospetto e si sono messe ad indagare maggiormente sulla faccenda.

Ancora non si sa nulla sulle reazioni dei genitori ma sicuramente la cosa non può essere ben accolta.

La violenza non è mai corretta, soprattutto quando viene afflitta ad essere innocenti come i bambini.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *