Treviso: murales contro Salvini

Questa mattina la città veneta di Treviso si è svegliata con una nuova opera d’arte sulle sue mura.

Il murales è davvero caratteristico visto che raffigura il politico Matteo Salvini.

Il problema, ed anche il fatto curioso se vogliamo dirlo, è che Matteo Salvini è raffigurato con le corna da diavolo che bacia un crocifisso.

Treviso, ed a dire il vero anche molte altre città, è ben tappezzata di forme d’arte simili sulle diverse mura della città, tanto che esiste anche un’associazione che da anni decora la camminata lungo il fiume Sile con murales e graffiti.

Questa volta, però, l’artefice è davvero ignoto e nemmeno l’associazione poco fa citata sa da dove provenga.

Il disegno è davvero singolare e bisogna ammettere che mostra anche un certo talento artistico ed una certa tecnica e dimestichezza nel saper usare le diverse conoscenze in campo artistico.

Il sindaco del comune, Mario Conte, esponente leghista, ha commentato con fermezza dicendo la seguente frase: «Non è arte ma una provocazione e quindi sarà tolto».

Ecco quindi che nei prossimi giorni saranno fatti i lavori di ripristino e cancellazione dell’opera d’arte.

E’ ancora da capire fino in fondo quale fosse il messaggio intrinseco dell’opera. Di certo un messaggio dallo sfondo politico.

D’altronde è ben noto di come Salvini abbia tanti fans ma allo stesso tempo anche tanti nemici, se cosi si possono definire.

Treviso si è alzato cosi questa mattina, con un inizio di settimana alquanto bizzarro e diverso dal solito.

Chissà se mai si scoprirà chi è il vero artefice di tutto ciò, o se resterà sempre un mistero irrisolto.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *