Treviso: sushi contaminato

Nel mese di agosto sono state numerose le segnalazioni di contaminazione alimentare da parte dell’Azienda Ospedaliera Ulss 2.

Ad essere incriminato sembra essere un piatto tipico orientale a base di alghe preparato e servito in un famoso ristorante di sushi del distretto di Treviso.

Altri due casi in questa settimana che fanno alzare a ben 17 i casi di gastroenterite virale causata dal norovirus.

Il giorno di ferragosto, ad esempio, ben 11 persone erano corse all’ospedale per avere assistenza dopo aver mangiato un’insalata di alghe ed essersi sentiti male.

Dopo analisi ed accertamenti è saltato fuori proprio il norovirus che sembra essere stato contratto proprio a causa delle alghe prima citate.

Altre due persone, invece, avevano contratto lo stesso virus mangiando del sushi a domicilio. Questa volta nel distretto di Asolo.

L’Unità Operativa di Microbiologia dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso ha isolato nuovamente il virus anche nei due casi di questa settimana e portando nuovi controlli a tappetto.

Non è comunque la prima volta che partono epidemie a causa di virus provenienti da cibi orientali.

La volontà è quella di aumentare i controlli sanitari e fare molta più attenzione sull’origine dei cibi, sulla qualità, sulla preparazione ed anche sul metodo di conservazione.

I pazienti stanno comunque bene e si sono già ripresi. Di certo resterà il ricordo di questa brutta esperienza, visto che una gastroenterite virale non è mai bella e può anche dare dolori forti se non curata nell’immediato.

Ora non ci resta che aspettare notizie nuove sulla faccenda per capire come sia possibile evitare al massimo situazioni del genere.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *