Università di Padova e anoressia: nuove scoperte

L’anoressia è una malattia sempre più diffusa purtroppo e che ha portato a numerose vittime in tutto il mondo.

La società che detta canoni di bellezza sempre più irraggiungibili, taglie sempre più piccole porta soprattutto i giovani ad avere un brutto rapporto con il cibo ed il loro corpo.

L’anoressia è una malattia molto grave che porta ad un peso talmente basso ed ad una malnutrizione talmente grave da far arrivare addirittura alla morte.

Diverse università italiane, tra cui anche quella di Padova, ha cercato di scoprire di più su questa malattia e se ci fosse magari un qualche tratto genetico che possa influire su questo problema alimentare e psicologico.

A quanto pare esistono ben 8 varianti genetiche di anoressia aprendo, così, tutto un nuovo capitolo in merito.

Queste sono le prime premesse per capire di più i meccanismi psicologici ma anche genetici che spingono le persone ad ammalarsi di anoressia.

Se fino ad ora si è sempre e solo seguita la strada psicologica per la guarigione da questa malattia, con questa scoperta si potrebbe aprire la strada verso una nuova cura terapeutica e salvare così più persone da questa patologia.

Per ora è ancora tutto in fase di studio ma la speranza di trovare qualche risposta che possa fare maggiore chiarezza è davvero tanta.

Molta la sensibilizzazione degli ultimi anni verso questa malattia, e tante le persone che ne sono affette ogni anni.

C’è chi ha il coraggio di rendersene conto e lottare, e c’è chi invece non ne è consapevole ed arriva anche all’estrema fine.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *