Veneto ed i primi redditi di cittadinanza

Ed ecco che anche il Veneto ha visto arrivare i primi redditi di cittadinanza tanto promessi dallo stato.

Le richieste sono state davvero moltissime, molte più di quelle che ci si aspettava.

Al primo posto la provincia di Padova con ben 733 domande effettuate dai diversi Caf della provincia, poi ecco Treviso con 652 richieste, Rovigo con 486, Verona con 386. Vicenza con 372, Venezia con 359 ed infine Belluno con 76 richieste.

In tutto ben 3064 le domande venete per il reddito di cittadinanza, e di queste proprio in questi giorni sono giunte le prime 500 somme.

La somma è stata caricata sulla RDV Card di Poste Italiane ma purtroppo i diversi richiedenti sono rimasti molto delusi.

I massimali dati erano di 780 euro, ma fino ad ora le somme versate sono state tutte comprese tra i 100 ed i 370 euro. Anzi, qualcuno si è visto accreditare anche solo 30 o 40 euro.

Grande la delusione di chi pensava di poter finalmente godere di una somma che magari lo potesse aiutare a far quadrare i conti a fine mese.

La verità è che i diversi parametri che vanno a decretare la validità o meno della richiesta, ed anche il successivo calcolo delle diverse somme aventi diritto sono molteplici, e variano da caso a caso.

Nulla viene regalato insomma, e se una persona è cittadina italiana, ha una casa magari di sua proprietà ecco che la cifra scende notevolmente. Se poi ha anche un sostegno familiare ecco che la somma cala ancora e non di poco.

Insomma difficile fare veri pronostici su quanto si vedrà caricato come reddito di cittadinanza, e forse è meglio avere aspettative basse.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *