Veneto: giornata di maltempo

Dopo la grande ondata di caldo ecco i primi maltempi, e come sempre negli ultimi anni, dopo un grande caldo i temporali sono sempre violenti.

Nella giornata di ieri ci sono stati episodi temporaleschi davvero importanti che hanno colpito soprattutto la zona di Venezia.

Ben 150 le chiamate ai vigili del fuoco ed altri enti di primo soccorso.

Per ora sono riusciti a rispondere a circa 80 chiamate, le più urgenti ovviamente sono state le prime, e si stanno tutti adoperando per terminare anche le chiamate rimaste in sospeso.

Camini crollati, antenne rotte, infissi pericolanti, acqua che ha causato danni, allagamenti di strade e macchine danneggiate da alberi e oggetti volanti.

La zona più colpita è quella tra Mestre, Lido, Marcon, Marghera, Scorzè, Spinea e Jesolo.

Purtroppo nella notte si conta anche un morto in un incidente stradale molto probabilmente causato dal maltempo anche se sono ancora in corso gli accertamenti del caso.

A Venezia poi è anche crollato un muro del complesso di San Girolamo a causa del vento che è arrivato ad una velocità anche superiore ai 90km/h.

Nel trevigiano poi danneggiati gravemente gli impianti sportivi che hanno visto il tetto sprofondare e cadere giù.

Stesso anche a Murano dove l’impianto di atletica leggera è rimasto danneggiato dal maltempo.

Insomma, davvero numerosi i danni fatti in tutto il Veneto in questa ondata di maltempo e sono ancora in corso i diversi controlli e conteggi.

Ogni anni il maltempo si fa sentire sempre più forte ed ormai echeggia quasi una paura quando si vede un cielo nero avanzare senza sosta.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *