Veneto: nuovi assunti in ospedale

Dopo i numerosi articoli e le tante notizie date sulla situazione sanitaria in cui vi sono troppe richieste e pochi dottori, ecco che qualcosa comincia a smuoversi.

La Regione Veneto, infatti, ha dichiarato di voler assumere ben 500 medici scegliendo tra i nuovi laureati che abbiano già un anno di abilitazione alle spalle.

I cinquecento posti saranno divisi in trecentoventi per il pronto soccorso e centottanta per la medicina generale e la geriatria.

Luca Zaia lo ha detto proprio qualche giorno fa ed ha anche annunciato che il bando del concorso comincerà il giorno 15 settembre, un giorno quindi da segnare assolutamente sul calendario per chi è interessato e per chi ha una laurea nel settore medicina.

Ma come funzionerà il tutto?

Esaurita la fase istruttoria, i neo assunti faranno 92 ore di corso presso la Scuola di formazione sanitaria e due mesi in corsia, quindi già dal 2020 potranno essere operativi.

Il punto di forza di questo progetto è che tutti i nuovi assunti saranno a tempo indeterminato, un tipo di contratto che sembra quasi un miraggio al giorno d’oggi per un giovane italiano.

Il Veneto ha ben 11 mila dottori, ma all’appello ne mancano ancora 1.300 per arrivare a coprire i diversi buchi lasciati in diversi settori della medicina.

Questo progetto è sicuramente un valido aiuto ed un ottimo inizio per dare una svolta ed arrivare ad una soluzione definitiva nel più breve tempo possibile.

Ora non ci resta che aspettare metà settembre per vedere i primi risultati del bando e la gioia di molti neo laureati.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *