Verona: il servizio di consegna della spesa

Il servizio di consegna della spesa, pensato per anziani e persone sole che non possono muoversi da casa, è partito lunedì scorso ed è realizzato da volontari della Croce Rossa cittadina e da altri temporanei. Il progetto è promosso dalla Croce Rossa di Verona, con il Comune e le Associazioni di categoria del settore commercio. Confcommercio e Confesercenti hanno realizzato la mappatura delle botteghe alimentari dei vari quartieri e stampato pettorine, ben visibili, per i volontari. Potrà essere così consegnata la spesa del negozio più vicino a casa, raggiungendo un duplice risultato: evitare lo spostamento delle persone e sostenere le attività di zona.

 

Le pettorine di riconoscimento sono pronte per i primi 50 volontari che, in sole 24 ore, si sono resi disponibili. Di questi, circa una trentina, sono stati segnalati da Comune attraverso l’Assessorato al Commercio. I volontari, dopo un prima fase preparatoria effettuata dalla Croce Rossa di Verona attraverso un corso online, saranno impiegati nella consegna, con pettorine ben visibili, su tutto il territorio cittadino. L’assessore al Commercio Nicolò Zavarise ha colto l’occasione per consegnare alla CRI di Verona 200 mascherine e 200 paia di guanti da far indossare ai volontari.
Il servizio gratuito avverrà senza contatto fra le persone e senza che nessuno entri in casa: verrà lasciato il biglietto con i soldi, il volontario provvederà a fare la spesa e riporterà sul pianerottolo la busta con il resto. Per richiedere il servizio si possono chiamare i numeri 045.596155 o 350.1398377, il lunedì, mercoledì e sabato, dalle 10 alle 12. La spesa, invece, potrà essere consegnata in ogni giorno della settimana.

 

L’iniziativa è realizzata dall’Amministrazione comunale di Verona. Confcommercio, Confesercenti e Croce Rossa.

 

“Ringrazio la Croce Rossa di Verona e le associazioni di categoria. Questa iniziativa – dice l’assessore al Commercio Zavarise – garantirà da una parte un servizio utile a molte persone in condizione di particolare necessità e dall’altra un supporto, seppur minimo, a tutte le nostre botteghe alimentari di quartiere che stanno subendo, come molti altri, l’impatto di questa crisi. Questa azione va nella direzione di rispettare il divieto alla circolazione del decreto facendo muovere solo poche persone in sostegno a molti, in modo da non far uscire da casa chi è più a rischio. Prima di tutto dobbiamo ricordarci che siamo veronesi, abbiamo a cuore e vogliamo dare un contributo di aiuto, supporto e sostegno alla nostra città e alla nostra gente. Siamo sicuri che, grazie alla solidarietà che tanti stanno mettendo in campo, usciremo a testa alta da questo difficile periodo e tutto andrà bene. Grazie a chi aderirà mettendosi a disposizione per questo piccolo grande servizio alla comunità”.

 

“Confcommercio Verona aderisce con convinzione a questa iniziativa che rappresenta un ulteriore, importante tassello per continuare a garantire servizi essenziali alla cittadinanza – spiega il direttore di Confcommercio Verona Nicola Dal Dosso –. Le imprese del sistema Confcommercio che offrono servizi e beni di prima necessità sono in questi giorni responsabilmente attive nello svolgere il loro ruolo e Confcommercio Verona ha dato vita a una task force che sta affiancando quotidianamente le aziende a supporto delle rispettive esigenze”.

 

“Il servizio – dice Alessandro Ortombina, presidente CRI Verona, con Silvia Bolzoni, delegata Area Sociale – è pensato per andare incontro alle esigenze di persone anziane, con problematiche sanitarie, con disabilità che non possono muoversi da casa e si trovano sole, senza il supporto di familiari o amici. Con senso di responsabilità e vicinanza alla nostra territorialità e in ottemperanza al DPCM in vigore 12 Marzo, la spesa sarà effettuata limitando i percorsi. Saremo operativi con le tre forze in capo a Croce Rossa: Volontari, Corpo Militare e Infermiere Volontarie; un momento importante per il nostro Comitato in cui prevalgono dinanzi alle emergenze l’umanità della nostra missione e la forza della nostra organizzazione che si fonda sull’unità”.

Fonte: Comune di Verona

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *