Vicenza: ancora guerra aperta sulle campane

E’ passato qualche giorno dal sabotaggio alle campane di sabato sera alle campane di Monteviale, ma purtroppo la vicenda ancora non è stata risolta.

Ma partiamo dal principio.

Già da qualche tempo ci sono state diverse lamentele e denunce verso le campane della chiesa di Monteviale.

I diversi cittadini infatti hanno affermato più volte che le campane suonano troppo insistitamene disturbato moltissimo la quiete pubblica.

Le lamentele sono cominciate dal gruppo Facebook “Sei di Monteviale se…”.

Da quelle lamentele si è passati a vere e proprie lamentele scritte anche in comune. Si è arrivati perfino ad una chiamata privata al parroco del paese da parte di un cittadino in cui ha fatto presente il suo pensiero e quello di molti altri in maniera anche piuttosto arrabbiata.

Ecco che sabato sera tarda si è arrivati anche al vero e proprio sabotaggio con una persona che si è infiltrata nel campanile e ha staccato i fili.

Tutti si erano meravigliati quando alle ore 7 del mattino le campane non aveva fatto i loro soliti rintocchi, credevano che magari le loro lamentele avessero sortito l’effetto sperato, ma invece era solo partito un sabotaggio bello e buono.

Il parroco Don Antonio Uderzo ha subito esporto denuncia ai carabinieri i quali stanno già lavorando per cercare di capire chi sia stato a commettere un simile gesto.

Il sindaco si mette dalla parte del parroco affermando che sta solamente rispettando le direttive della Diocesi per quanto riguarda l’uso delle campane e che il suono dura solo 30 secondi che è il lasso di tempo minimo stabilito.

Aiutaci a crescere, Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *